giovedì 3 marzo 2016

GLI EROI DELL'OLIMPO- RECENSIONE!

Editore: Mondadori
Titolo: L'eroe Perduto (Gli Eroi dell'Olimpo #1)
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 13,oo €
Trama
Jason si risveglia in uno scuolabus, accanto al suo migliore amico e a una bellissima ragazza. Ed è terrorizzato. C'è infatti un piccolo problema: non ricorda assolutamente nulla di sé. E quando una torma di spiriti della tempesta cerca di ucciderlo, qualcosa gli suggerisce che dovrà al più presto venire a capo del mistero. Piper non si spiega perché il suo ragazzo non si ricordi di lei. Da qualche giorno il mondo sembra impazzito: suo padre si è volatilizzato, incubi ricorrenti la tormentano e una ragazza di nome Annabeth dice di essere in cerca di un tale Percy Jackson, scomparso dal Campo Mezzosangue... Leo ha sempre avuto un'attrazione per il fuoco, e quando arriva al Campo si sente stranamente a casa. Sarà quello il motivo per cui tutti gli dicono che una parte di lui discende dagli dei? Nel frattempo Era è stata rapita dai giganti, che minacciano di ucciderla. C'è solo un modo per salvarla, e solo tre semidei discendenti da antiche divinità Romane potranno affrontare l'impresa...  



Recensione (chi non ha letto la serie degli "Dei dell'Olimpo" potrebbe farsi degli spoiler!)

"Sette mezzosangue alla chiamata risponderanno
Fuoco o tempesta il mondo cader faranno.
Con l'ultimo fiato un giuramento si dovrà   mantenere,
E alle Porte della Morte i nemici armati si dovranno temere."


Non appena lessi questa profezia, iniziai a scervellarmi per capire cosa significasse; l'unica cosa che avevo capito erano I SETTE EROI (WOOW! Ci vuole tanto per capirlo), e le PORTE DELLA MORTE (più o meno...)
In questo libro abbiamo tre nuovi eroi: Leo, Jason e Piper. Già il solo pensiero di non avere 
Percy mi aveva deluso... Per fortuna però esisteva Leo, perché se avessi dovuto subire un
intero libro dal punto di vista di Jason e Piper l'avrei già abbandonato.
Sarò sincera, questo libro non meritava più di 3.5 stelline; mi dispiace Zio Rick, ma non era quello che mi aspettavo.
Per prima cosa ho odiato Jason, non lo sopportavo proprio! Sì ok, hai perso la memoria, però fijo mio datte 'na svejiata! (scusate per il dialetto romano :P) E' stato per metà del libro imbambolato, me sembrava un bambolotto, gli dovevano salvare sempre il cu...ehm sedere; sarei andata lì e gli avrei dato due bei schiaffi in faccia! Che poi è anche figlio di Zeus/Giove!!
Era una noia mortale leggere i suoi capitoli 


Seconda cosa, la scrittura in terza persona. Non dico che mi ha fatto schifo, però lo stile in prima persona di Rick è molto meglio! Ma vabbu che ci puoi fare, non tutto è perfetto!

Piper è stata OK, l'unica cosa che mi rodeva era quando faceva: OH NO, COSA MI HA COMBINATO MIA MADRE! MI HA FATTO IL TRUCCO E IL PARUCCO! SONO TROPPO BELLA, NON VOGLIO ESSERE BELLA!


Oddio! Fattene una ragione! Sei figlia di Afrodite è ovvio che sei bella! La gente darebbe oro per essere una strafiga come te!
Per fortuna però non era incapace come Jason! Ovviamente i due fanno coppia, ma io non provavo, non provo, e non proverò niente per i due. DATEMI I PERCAETH!

Leo invece è stata una benedizione del cielo! Si sente lo sfigatello del gruppo (Non è vero Leo! Vieni qui da Marti che ti coccola!) ed ogni volta che vede una bella ragazza inizia a lisciarsi i capelli e a mettersi composto e fare una faccia affascinante! 



Molto sexy! Altro che Jason!!
E poi Leo, ha questo suo potere: riesce a creare il fuoco! Soprattutto quando è nervoso, e gli prende fuoco anche la punta del naso! *.*

Quindi sì, i tre partono in missione per salvare Era (quella donna si deve fare qualche controllo), scopriamo che Jason è fratello di Talia



E arriviamo alla fine; Jason e Percy sono stati scambiati di campi (Campo Romano= dove Era ha portato Percy, e Campo Mezzosangue= dove è stato portato Jason), quindi ora Percy si trova senza memoria al Campo dei Romani; POVERA ANNABETH! 


Editore: Mondadori
Titolo: Il figlio di Nettuno (Gli Eroi dell'Olimpo #2)
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 13,00 €
Trama
Percy si risveglia da un lungo sonno e non ricorda nulla di sé, a parte il proprio nome. Perfino il Campo Mezzosangue gli sembra un luogo estraneo, e l'unica traccia che riesce a evocare dal passato è una ragazza: Annabeth. Hazel dovrebbe essere morta, ma è più viva che mai. Ora, a causa di un terribile errore commesso nella sua vita precedente, il futuro del mondo è in pericolo. Frank discende da un dio, secondo i racconti di sua madre, eppure lui non ne è affatto convinto: quando si guarda allo specchio vede un ragazzo goffo e paffuto. Ma ora che si ritroverà coinvolto nella nuova missione di Percy Jackson e dovrà spingersi fino ai ghiacci dell'Alaska per salvare il mondo dall'ira della divina Gea, dovrà credere in se stesso più che mai. Percy Jackson torna con una nuova avventura, in cui i semidei della mitologia greca e romana dovranno unirsi per difendere la Terra e risolvere la misteriosa Profezia dei Sette. 

Recensione

Non appena ho aperto il libro ed ho letto "Capitolo 1- Percy" ho iniziato a saltare di gioia!
Ero del tipo: PERCY IS BACK BITCHES!! Adoro!
Sicuramente non mi aspettavo lo stesso Percy dei primi 5 libri, perché ora ha 17 anni, ma il suo senso dell'umorismo non cambia mai! E' l'amore della mia vita (insieme ad altri 300 book- boyfriends......) 

Percy si ritrova senza memoria, ma l'unica cosa che ricorda è: Annabeth! E già qui per me Rick ha vinto tutto! 
Appena arriva al Campo Giove, viene accolto da Hazel e da Frank; Hazel figlia di Plutone, e Frank figlio di Marte (povero Frank, desiderava tanto essere figlio di Apollo).
Nel Campo, Percy conosce il pretore dei romani, Reyna, che aveva una cotta sia per Jason che per Percy; e inconta anche Octavian, l'augure figlio di Apollo. 
Primo. Octavian è un figlio di ehm... avete capito. L'ho odiato in una maniera assurda con questo suo odio contro i greci, e poi quando vede il futuro nei pupazzetti, MA DOVE!? Poi si crede pure chissà chi! Se fossi stata Reyna l'avrei già cacciato a calci nel sedere!

Durante tutto il libro partecipiamo al viaggio di Percy, Hazel e Frank che devono salvare Thantos (penso si scriva così...); andiamo a scoprire i vari segreti dei due nuovi personaggi; Hazel è stata riportata dagli Inferi da Nico; in pratica Hazel viene circa dal 1942.
Frank, la cui vita dipende da un pezzo di legno, non ho ancora capito di quale nazionalità è... Ad ogni capitolo aggiungevano bisnonni su bisnonni, francesi, cinesi, tedeschi, spagnoli, italiani; mi si stava creando un miscuglio in testa! 

A proposito di Nico; volevo strangolare questo ragazzo all'inizio del libro! Vede Percy al Campo Giove e fa finta di non conoscerlo, MA INSOMMA, STIAMO SCHERZANDO!
Ero lì che sbattevo la testa sul muro e continuavo a ripetere: AY, DIOS MIOS, AIUTAMI TU! HEFUIWVBHJELKH! DIGLI CHE LO CONOSCI E LA FACCIAMO FINITA!
Ma niente, non hanno voluto darmi ascolto...

Alla fine del libro i tre ragazzi hanno salvato il dio, Frank si può trasformare in elefanti, aquile e qualsiasi animale gli passi per la testa, ritornano al Campo Giove, Percy ha riavuto la sua memoria e l'Argo II, ovvero la nave costruita da Leo con a bordo Piper, Jason, ovviamente Leo, ed ANNABETH, sta arrivando! 
Ed il libro finisce. Così!!

Come avrete capito questo libro mi è piaciuto molto più del primo, grazie a Dio! 


Editore: Mondadori

Titolo: Il Marchio di Atena (Glie Eroi dell'Olimpo #3)
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 13,00 €
Trama
Percy Jackson si è risvegliato alla Casa del Lupo, nel Campo dei semidei romani, senza alcun ricordo a parte il nome di Annabeth. Proprio mentre sta andando a salvarlo, la ragazza scopre che tra greci e romani sta per scatenarsi la guerra e, a bordo della nave volante Argo II, cerca di raggiungere il Campo Giove insieme a Jason e Piper. Certo il natante, che ospita a bordo un enorme drago di bronzo, non ha un'aria amichevole: i romani capiranno che la loro è una missione di pace? E la pace, quanto durerà? Atena, infatti, ha affidato ad Annabeth, sua figlia, un terribile compito: "Segui il marchio di Atena. Vendicami." Per impedire la catastrofe e placare l'ira della dea, il gruppo di eroi dovrà intraprendere un viaggio per terra e per mare alla volta della splendida e feroce Roma.


Recensione
Inizio con il dire che questo libro è stato fhjvwebvkhbeu!


In questo libro abbiamo di nuovo i Percabeth insieme! Erano pucciosissimi! Soprattutto quando Annabeth salata addosso a Percy!


I nostri sette eroi si sono riuniti e devono andare a Roma per sconfiggere i brutti giganti che hanno preso il mio piccolo Nico, e Annabeth deve seguire il Marchio di Atena.
Come al solito si ritroveranno in situazioni complicate, e io mi ritrovavo sempre con la paura che sarebbe successo qualcosa.

In questo libro si vede molto il cambiamento dei vari personaggi.
Leo come al solito è il più divertente di tutti, e poi quando si è "tatuato" sul braccio CARICO SEXY e TEAM LEO! Stavo per terra dalle risate!
Percy è il migliore! Non ci sono parole per descrivere il mio amore per lui!
Annabeth è fantastica! Okay, sappiamo tutti dai scorsi libri che lei è intelligentissima e molto coraggiosa, ma in questo libro è stata talmente cazzuta che non potevo chiedere di meglio! 
Jason, non so più che fare con questo ragazzo... Sveniva ogni 3x2, cercava di fare l'eroe ma combinava sempre casini, io boh, non ho parole! Sarà pure figlio di Giove, ma non sa tenere una spada in mano!
In tutto il libro stava così


Devo dire però che la parte dello svenuto gli veniva bene! Quasi quasi, gli regalo la statua degli Oscar come miglior personaggio inutile!
Piper sta migliorando molto, inizia a ragionare come una vera semidea; e va ringraziata perché senza di lei Jason sarebbe morto e sepolto! 
Hazel è troppo carina, mi è piaciuto molto il modo in cui si preoccupava di Frank e mi ha fatto molta pena quando inizia a ricordare di Sam, il suo migliore amico a quei tempi e addirittura bisnonno di Leo!
Frank ha smesso di essere il solito imbranato e anche se non lo dà a vedere si vede che si sta affezionando molto a Leo, e insieme fanno una coppia WOW!

Una volta arrivati a Roma è una continua ansia, perché Jason, Piper e Percy stanno dai giganti per salvare Nico; Leo, Hazel e Frank stanno sottoterra; e Annabeth sta cercando l'Athena Parthenos, la statua enorme di Atena che era stata rubata dai romani ed ora deve essere riportata da un romano al Campo Mezzosangue in segno di pace, nelle parti più buie di Roma e deve sconfiggere il mega ragno, Aracne (come sapete i figli di Atena hanno il terrore dei ragni). Penso di aver cantato gioia troppo in fretta perché appena inizio a rilassarmi, tutto va nella me... po po ._.

ANNABETH E PERCY CADONO NEL TARTARO!!



Sono rimasta talmente scioccata che mi sono alzata nel bel mezzo della notte ed ho iniziato a camminare avanti e indietro per la camera...


Editore: Mondadori
Titolo: La Casa di Ade (Gli Eroi dell'Olimpo #4)
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 13,00 €
Trama
Annabeth e Percy sono precipitati in un baratro profondissimo, tanto da ritrovarsi nelle viscere del Tartaro. I semidei non hanno un istante da perdere: Jason, Leo, Piper, Frank, Hazel e Nico dovranno trovare al più presto la Casa di Ade e sigillare le Porte della Morte, imprigionando le creature infernali che premono per oltrepassarle. Solo così potranno liberare i due eroi e impedire il ritorno di Gea, la dea della terra, che vuole distruggere il mondo con le sue armate di giganti. Senza trascurare un piccolo dettaglio: dovranno essere dalla parte giusta, quando le porte saranno chiuse, altrimenti non potranno più uscirne! La posta in gioco è più alta che mai in questa nuova avventura, in cui i semidei si misureranno con i mostri spaventosi che dimorano lungo le sponde ribollenti del Flegetonte e negli abissi infuocati del Tartaro.

Recensione

Se "Il Marchio di Atena" era sdvfhdsjk, "La casa di Ade" è stata ancora più FDKWJVBHREWUIFHEW!

Si può descrivere come il libro della serie più toccante e con personaggi mooolto più maturi!

Frank diventa uno strafigo e io non posso fare a meno di pensare che la vita è ingiusta! Insomma anche io voglio un genitore divino che mi trasformi in una Show Girl! 




Hazel è stata bellissima! Cioè sapevamo che era coraggiosa, ma in questo libro è proprio coraggiosa! E poi il fatto che ora riesce a controllare la Foschia! 



Ormai la relazione tra Frank ed Hazel si può descrivere così:



Jason molto meglio rispetto agli altri libri però continuo ad infischiarmene di lui...



Piper è stata meno noiosa rispetto gli altri libri. Quando non si perde dietro pensieri su Jason, sa essere molto più kickass di quanto sembri, sopratutto contro Chione!

Leo si innamora. Con Calipso! Appena si incontrano ed iniziano a litigare ero tipo

image

Calipso tutta incavolata con gli Dei perché gli mandano degli eroi, e Leo non fa altro che prenderla in giro. Alla fine però si baciano e Calipso fa: "Non è successo niente di tutto questo." E Leo: "Okay..." ed io:

image

Leo se lo meritava; e non posso essere più che d'accordo con questa ship!

Percy ed Annabeth sono nel Tartaro, mentre io ero lì che leggevo e mi mangiavo le unghie dall'ansia. Insomma, hanno combattuto contro Crono e tutto il casino che ha creato, e semplicemente non se lo meritavano! Comunque, nel Tartaro incontrano Bob il Titano e Damasen il Gigante :(
Questo viaggio nel Tartaro ha fatto capire che anche i nostri nemici possono essere nostri alleati.

"Bob dice ciao alle stelle e al sole."



Nico, piccolo cucciolo di mamma! 



Ci sono io con te! Guarirò il tuo piccolo cuoricino ferito! Jason prova ad essere suo amico (gr...ehm...graaa... grzie Jaon! Sì l'ho detto GRAZIE JASON!) e Nico si apre un poco poco, ma ha ancora dentro oscurità :'(
Per favore Nico smettila di essere così arrabbiato e goditi la vita!!! 

Editore: Mondadori
Titolo: Il sangue dell'Olimpo (Gli eroi dell'Olimpo #5)
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 17,00 €
Trama
L'equipaggio della Argo II, la nave volante guidata dai semidei greci e romani, non è ancora riuscito a sconfiggere la minaccia più temibile: la divina Gea e il suo esercito di giganti. Ad Atene la Festa della Speranza è alle porte, e la perfida dea della Terra ha intenzione di celebrarla in grande stile: sacrificando due semidei per tornare in vita. Percy Jackson e i suoi amici devono fermarla, ma hanno visioni sempre più frequenti di una cruenta battaglia che minerà la pace tra il Campo Mezzosangue e il Campo Giove. Solo se i semidei riusciranno a condurre la statua di Athena Parthenos al Campo Mezzosangue potranno evitare la guerra. Le armate di Gea stanno avanzando, e le forze greche e romane dovranno combattere unite, o per il mondo sarà la fine.

Recensione

Questo libro non è stato un finale! Ci sono rimasta malissimo! Il libro non era male, ma non è stato un finale di serie!

I libri di Rick Riordan sono tutti molto divertenti, e come ho già detto è stato un bel libro ma non c'era abbastanza azione, ed è stato molto frettoloso.

Mi è piaciuta l'ironia, ovviamente non esiste libro di Rick senza ironia!
Mi sono piaciuti i pochi colpi di scena che c'erano.
Mi sono piaciuti Nico e Will. Dio quanto erano carini insieme! Finalmente Nico ha trovato la felicità!!
Mi è piaciuta troppissimo (lo so che "troppissimo" non si può dire :P)  l'amicizia tra Reyna e Nico. Sinceramente non me l'aspettavo. Bravo, Rick!
Ed infine Leo e Calipso!! Nuova OTP! 

Non mi è piaciuto il fatto che non ci fossero capitoli dal punto di vista di Annabeth e Percy. Vedere scene in cui loro erano protagonisti, ma tutto quello che gli accadeva veniva raccontato da Piper o da Jason, è stato bruttissimo!
La mancanza di azione, che ne "Lo scontro finale" era stato WOOOOW!
Il modo in cui riescono a sconfiggere Gea... Praticamente in neanche mezzo capitolo era già morta...
Il finale su Leo! Non manderò mai giù il modo in cui mi ha lasciato la storia di Leo a metà! NON SI FA!! E poi il fatto che loro credono che lui sia morto... NOOOO! SCRIVERE UN CAPITOLO IN PIÙ TI PESAVA, RICK!?

Ora posso ufficialmente dire che la serie de "Gli Dei dell'Olimpo è molto meglio!

Ah dimenticavo! Ho una domanda che non riesco a togliere dalla testa: 
COME FA ZEUS AD ESSERE FIERO DI JASON CHE STAVA IL 98% DEL TEMPO SVENUTO? 
Spiegatemelo! Ah, Santa Pace!

E questa era la recensione, che dopo una settimana sono riuscita a finire! 
Con una faccia da mummia in questo momento vi saluto!
Marti xx








  



Nessun commento:

Posta un commento